BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home / Ottimizzazione / Come fare il backup di Windows 7 ed evitare di formattare

Come fare il backup di Windows 7 ed evitare di formattare

Ciao, se sei finito su questo articolo vuol dire che sicuramente sei più o meno interessato a come fare per effettuare un backup completo del proprio hard disk. Una vera e propria immagine virtuale del nostro sistema in un determinato momento.

Se questo è il tuo problema spero che l’articolo ti aiuti a risolverlo. Perché sto per dirti come fare un backup del tuo hard disk in modo tale da poter ripristinare in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione una situazione identica a quella in cui hai fatto backup.

Stai tranquillo, non devi installare niente per farlo, ci sono sicuramente tantissimi programmi adatti a questo scopo, ma oggi voglio concentrarmi su una utilità offerta direttamente da Windows 7 (Professional o Ultimate): il tool “Backup e ripristino dei file”.

Se utilizzi giornalmente il tuo computer, specie se per lavoro o se hai dati che non puoi assolutamente rischiare di perdere ti consiglio di eseguire le operazioni che sto per farti vedere. Non sono difficili, ma necessitano di un hard disk (possibilmente abbastanza capiente) e possono essere completamente automatizzate una volta impostati tutti i valori necessari.

BACKUP DI WINDOWS 7 CON UN TOOL INTEGRATO

Vai sul Pannello di controllo, nella finestra che si apre trova la sezione “Sistema e sicurezza” (a me è in alto a sinistra) e clicca su “Esegui backup del computer”.

Nella nuova finestra clicca su “Crea un’immagine del sistema” in alto a sinistra.

A questo punto non dovrai fare altro che selezionare il percorso in cui salvare l’immagine del disco. Automaticamente Windows trova la partizione che abbia la capienza necessaria per il backup, ma ovviamente puoi cambiarla a tuo piacimento badando di selezionare “Su un disco rigido”. Ora clicca su “Avanti”.

Non devi fare altro che aspettare alcuni minuti, a seconda delle dimensioni dei file e al termine cliccare su “Chiudi”.

RIPRISTINO DI WINDOWS 7

Ora che ti ho spiegato molto semplicemente come creare un’immagine del tuo sistema, voglio anche spiegarti come utilizzare poi questo backup, altrimenti a cosa serve? Il diretto movente per il quale viene fatto un backup è il ripristino. Se so come fare il backup di un sistema, ma non so come ripristinarlo, in sostanza, come utilizzarlo questo backup mi è totalmente inutile.

Poniamo il caso che – per qualunque motivo – vuoi/devi effettuare il ripristino del tuo sistema attraverso un’immagine che hai salvato precedentemente.

Anzitutto, assicurati di aver impostato attraverso il BIOS che il sistema avvii come primo dispositivo il CD-ROM. Fatto questo, devi inserire il disco di installazione di Windows 7 per effettuare il ripristino. Nella prima schermata di installazione clicchiamo su “Avanti” e poi seleziona “Ripristina il computer”. Nella finestra “Opzioni ripristino di sistema” mettere la spunta su “Ripristinare il computer utilizzando un’immagine del sistema creata in precedenza” e click su”Avanti”. Puoi anche lasciare selezionata l’opzione “Utilizza immagine più recente” in quanto è anche la scelta consigliata. Ora clicca su “Avanti”, ancora “Avanti” e poi su “Fine”. Terminata la procedura, quando compare la finestra “Effettuare re-imaging computer” clicca su “Si”. Finito il ripristino non ti resta altro che riavviare e goderti il tuo sistema, tornato esattamente come prima.

About Raffaello Marasco

Fondatore e amministratore di ComputerGeek.it

4 comments

  1. Roberto Esposito

    Articolo interessante, veramente! Ma la mia situazione è leggermente diversa: 1) Ho Windows 7 Home premium e non Professional o Ultimate. 2) Non ho il disco disco di installazione di Windows 7 (SO precaricato) ma ho creato sia il CD di ripristino che 4 DVD dell’immagine iniziale del disco. Cosa cambia nel mio caso? Grazie anticipatamente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>